Novità per la cedolare secca sugli affitti

Cedolare secca

vale anche senza rinnovo

Novità per la cedolare secca sugli affitti
© zenstock / Fotolia

Chi ha optato per la cedolare secca sugli affitti al momento della registrazione del contratto di affitto e non ha presentato la comunicazione di proroga del contratto stesso, potrà continuare ad applicare tale metodo di tassazione.

Questo è quanto ha stabilito il Decreto Legge n. 193/2016, in sede di conversione in legge, modificando quanto previsto in precedenza.

La nuova regola in caso di proroga del contratto

Se non si è provveduto a presentare la comunicazione relativa alla proroga del contratto di affitto, continua ad essere valida l’opzione esercitata all’atto della registrazione del contratto di affitto.

Ciò avviene a condizione che il contribuente si sia comportato coerentemente con la volontà di optare per la cedolare secca e cioè:

  • abbia effettuato i versamenti della cedolare secca
  • abbia dichiarato i redditi da cedolare secca nel quadro RB della dichiarazione dei redditi

La mancata presentazione della comunicazione relativa alla proroga o alla risoluzione del contratto di affitto, per il quale si è fatta l’opzione per la tassazione con cedolare secca, comporta l’applicazione di una sanzione di importo fisso pari a Euro 100.

Se la regolarizzazione della mancata comunicazione avviene entro 30 giorni dalla scadenza originaria, la sanzione è ridotta ad Euro 50.

Se l’articolo ti è stato utile o ha riscosso il tuo interesse, condividilo con altri.

Se hai dei dubbi o necessiti di approfondimenti, scrivi nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Svolgo dal 1984 la professione di Ragioniere Tributarista con studio in Torino. La mia specializzazione consiste nel fornire risposte e soluzioni alle problematiche fiscali e tributarie delle piccole imprese e dei liberi professionisti.