Bonus 600 euro: come compilare l’istanza INPS

E’ arrivato il momento di presentare l’istanza per il bonus 600 euro all’INPS per il mese di Marzo.

Hai letto la nostra mini guida e ora conosci le categorie di lavoratori autonomi a cui spetta e come va richiesto.

Sei in possesso di una delle credenziali utili per accedere al portale web dell’INPS.

Per compilare e inviare la domanda segui le nostre indicazioni.

Accedi alla pagina riservata alla presentazione dell’istanza selezionando il seguente link: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?iiDServizio=2737

Seleziona il tipo di credenziale di cui disponi, cliccando su:

  • PIN, se disponi di PIN Inps, anche semplificato
  • SPID, se disponi di SPID di livello 2 o superiore
  • CIE, se disponi di Carta di Identità Elettronica 3.0
  • CNS, se disponi  di Carta Nazionale dei Servizi

In caso di mancato accesso con il PIN Inps da almeno 6 mesi è necessario modificarlo, cliccando sul tasto AVANTI

Inizia la procedura di modifica del PIN, cliccando su AVANTI

Annota o stampa il tuo nuovo PIN e poi clicca su AVANTI

Nel campo “Nuovo PIN” inserisci il tuo nuovo PIN e poi clicca su AVANTI

Nella videata con il Riepilogo contatti personali, verifica la correttezza dei dati presenti.

Al fondo della videata clicca su PROSEGUI PER IL SERVIZIO RICHIESTO

Clicca su INVIO DOMANDA nella barra di sinistra e poi clicca su AVANTI

Inserisci un numero di telefono fisso oppure cellulare e un indirizzo e-mail, poi clicca su AVANTI

Esegui le operazioni in questo ordine:

  1. clicca sul campo a lato di “Desidero inviare domanda di indennità D.L.18”
  2. clicca sulla finestra “Categoria di indennità” e seleziona la tua categoria previdenziale
    1. se sei iscritto alla gestione artigiani o commercianti, seleziona “Lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago (art.28)”
    2. se sei iscritto alla gestione separata, seleziona “Professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa (art. 27)”
  3. al termine clicca su AVANTI

A seguire:

  • se hai selezionato “Lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago (art. 28)”, scegli tra:
    • Artigiano” oppure
    • Commerciante
  • se hai selezionato “Professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa (art. 27)” scegli tra:
    • “Libero professionista titolare di partita IVA e iscritto alla Gestione separata” oppure
    • “Partecipante a studio ass./società semplice, P.IVA e iscritto alla Gestione separata” oppure
    • “Lavoratore con rapp. di collab. coord. e cont. iscritto alla Gestione separata” 

Clicca sulla finestra “Modalità di pagamento” e seleziona la modalità “Accredito su conto corrente bancario” e poi clicca su AVANTI

A seguire inserisci il codice IBAN relativo al conto corrente bancario su cui intendi ricevere l’importo del bonus.

Clicca sul campo nella sezione “Dichiarazioni” e poi clicca su AVANTI

Clicca sul tasto AVANTI

Verifica la correttezza dei dati presenti e poi clicca su AVANTI

Clicca su STAMPA RICEVUTA per ottenere un documento che comprova l’avvenuto inoltro dell’istanza

Se hai effettuato correttamente la presentazione dell’istanza, così come ti abbiamo consigliato, non ti rimane che verificare tra qualche settimana l’avvenuto accredito sul tuo conto corrente bancario dell’indennità di 600 euro.

ULTIM’ORA

L’INPS ha predisposto un tutorial per la richiesta del bonus: lo trovi selezionando il seguente link https://www.inps.it/docallegatiNP/Mig/InpsComunica/Tutorial_Domanda_Indennita_COVID-19.pdf

Se l’articolo ti è stato utile o ha riscosso il tuo interesse, condividilo con altri.

Se hai dei dubbi o necessiti di approfondimenti, scrivi nei commenti

 

2 commenti su “Bonus 600 euro: come compilare l’istanza INPS

  1. Buongiorno sig. Cartello per sicurezza la mia categoria rientra nella numero 1 o 2 per quando riuscirò ad entrare nel sito Inps grazie…
    Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Svolgo dal 1984 la professione di Ragioniere Tributarista con studio in Torino. La mia specializzazione consiste nel fornire risposte e soluzioni alle problematiche fiscali e tributarie delle piccole imprese e dei liberi professionisti.