Decreto Ristori: il nuovo contributo a fondo perduto

Decreto Ristori il nuovo contributo a fondo perduto

Entra in vigore il 29 ottobre 2020 il nuovo Decreto Legge 28 ottobre 2020 n. 137, denominato “Decreto Ristori” che introduce una serie di misure a beneficio delle attività  interessate dalle restrizioni introdotte con il D.P.C.M. 24 ottobre 2020.

Tra le misure più importanti vi è la riproposizione del contributo a fondo perduto. 

Questo nuovo contributo è però riservato a specifiche categorie economiche, identificate tramite il proprio codice ATECO, in quanto danneggiate dalle nuove misure restrittive imposte con il D.P.C.M. del 24 ottobre.

A chi spetta il nuovo contributo

Il nuovo contributo a fondo perduto è previsto a favore dei soggetti che, alla data del 25 ottobre 2020, hanno la partita IVA attiva e dichiarano di svolgere come attività prevalente una di quelle riferite ai codici ATECO individuati nell’Allegato 1 del decreto (vedasi elenco qui sotto), che fanno parte dei settori economici che sono stati oggetto delle limitazioni introdotte dal D.P.C.M. 18 ottobre 2020 e dal D.P.C.M. 24 ottobre 2020.

Perché venga riconosciuto il diritto al contributo è necessario che il contribuente eserciti una delle attività sotto descritte in via prevalente.

Come si calcola il nuovo contributo

L’importo del nuovo contributo a fondo perduto è uguale a quello previsto a Maggio scorso dal Decreto Rilancio, moltiplicato per le percentuali stabilite dal nuovo decreto legge.

Queste percentuali sono differenziate a seconda dell’attività svolta, in misura più o meno elevata a seconda del presumibile danno sopportato.

Ecco l’elenco delle categorie economiche interessate al nuovo contributo a fondo perduto con la relativa percentuale di conteggio del contributo:

Attività con percentuale del 100%:

493210 – Trasporto con taxi

493220 – Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente

Attività con percentuale del 150%:

551000 – Alberghi

552010 – Villaggi turistici

552020 – Ostelli della gioventù

552030 – Rifugi di montagna

552040 – Colonie marine e montane

552051 – Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence

552052 – Attività di alloggio connesse alle aziende agricole

553000 – Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte

559020 – Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero

561030 – Gelaterie e pasticcerie

561041 – Gelaterie e pasticcerie ambulanti

563000 – Bar e altri esercizi simili senza cucina

Attività con percentuale del 200%:

493901 – Gestioni di funicolari, ski-lift e seggiovie

561011 – Ristorazione con somministrazione

561012 – Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole

561042 – Ristorazione ambulante

561050 – Ristorazione su treni e navi

562100 – Catering per eventi, banqueting

591300 – Attività di distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi

591400 – Attività di proiezione cinematografica

749094 – Agenzie ed agenti o procuratori per lo spettacolo e lo sport

773994 – Noleggio di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli: impianti luce ed audio senza operatore, palchi, stand ed addobbi luminosi

799011 – Servizi di biglietteria per eventi teatrali, sportivi ed altri eventi ricreativi e d’intrattenimento

799019 – Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio nca

799020 – Attività delle guide e degli accompagnatori turistici

823000 – Organizzazione di convegni e fiere

855209 – Altra formazione culturale

900101 – Attività nel campo della recitazione

900109 – Altre rappresentazioni artistiche

900201 – Noleggio con operatore di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli

900209 – Altre attività di supporto alle rappresentazioni artistiche

900309 – Altre creazioni artistiche e letterarie

900400 – Gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche

920009 – Altre attività connesse con le lotterie e le scommesse (comprende le sale bingo)

931110 – Gestione di stadi

931120 – Gestione di piscine

931130 – Gestione di impianti sportivi polivalenti

931190 – Gestione di altri impianti sportivi nca

931200 – Attività di club sportivi

931300 – Gestione di palestre

931910 – Enti e organizzazioni sportive, promozione di eventi sportivi

931999 – Altre attività sportive nca

932100 – Parchi di divertimento e parchi tematici

932930 – Sale giochi e biliardi

932990 – Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca

949920 – Attività di organizzazioni che perseguono fini culturali, ricreativi e la coltivazione di hobby

949990 – Attività di altre organizzazioni associative nca

960410 – Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali)

960420 – Stabilimenti termali

960905 – Organizzazione di feste e cerimonie

477210 – Commercio al dettaglio di calzature e accessori (inserito dal Decreto Ristori-ter)

Attività con percentuale del 400%:

932910 – Discoteche, sale da ballo, night-club e simili

Cosa fare per ottenere il nuovo contributo

I soggetti che hanno già ottenuto il contributo a fondo perduto previsto dal precedente decreto “Rilancio” non devono presentare alcuna ulteriore domanda.

I soggetti che non hanno richiesto il precedente contributo a fondo perduto, sia per libera scelta, sia perché presentavano un ammontare di ricavi superiore a 5 milioni annui, devono:

  1. verificare che l’esercizio della loro attività prevalente rientri tra i codici ATECO sopra individuati;
  2. essere titolari di partita IVA attiva alla data del 25 ottobre 2020 (e non aperta dopo tale data);
  3. verificare che il fatturato del mese di aprile 2020 sia inferiore di almeno due terzi del medesimo fatturato di aprile 2019, oppure di aver aperto la partita IVA a partire dal 1° gennaio 2019

Se rispettano tutti questi requisiti, dovranno presentare l’istanza con le stesse modalità previste dal precedente decreto “Rilancio”.

Se l’articolo ti è stato utile o ha riscosso il tuo interesse, condividilo con altri.

Se hai dei dubbi o necessiti di approfondimenti, scrivi nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Svolgo dal 1984 la professione di Ragioniere Tributarista con studio in Torino. La mia specializzazione consiste nel fornire risposte e soluzioni alle problematiche fiscali e tributarie delle piccole imprese e dei liberi professionisti.