Fisco e ferie, ecco le date da ricordare

Agosto

pagamenti al 20

© bychykhin / Fotolia

Il mese di Agosto porta con sé uno slittamento dei termini relativi a molte scadenze tributarie.

Le scadenze fiscali, quali ad esempio i pagamenti con il modello F24, sono prorogate al 20 agosto, mentre dal 1° agosto al 4 settembre sono sospesi i termini per l’invio all’Agenzia Entrate delle informazioni e dei documenti richiesti ai contribuenti.

Quali scadenze slittano

I versamenti tramite F24 e gli adempimenti fiscali che scadono tra il 1° e il 20 agosto possono essere eseguiti entro il termine del 20 agosto senza l’applicazione di alcuna maggiorazione (quest’anno il termine sarà il 21 agosto perché il 20 cade di domenica).

La sospensione dei termini dovrebbe valere anche tutti i tipi di accertamento fiscale, e cioè per gli accertamenti parziali, da studi di settore, sulle percentuali di ricarico, sulle indagini finanziarie, sul redditometro e così via.

La sospensione è valida anche per i documenti richiesti in seguito alla liquidazione automatica e al controllo formale delle dichiarazioni, dopo l’avviso bonario.

Cosa non viene posticipato

La sospensione dei termini non si applica alla notifica degli avvisi di accertamento, degli avvisi di liquidazione e delle cartelle di pagamento da parte dell’Agenzia.

Se l’articolo ti è stato utile o ha riscosso il tuo interesse, condividilo con altri.

Se hai dei dubbi o necessiti di approfondimenti, scrivi nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Svolgo dal 1984 la professione di Ragioniere Tributarista con studio in Torino. La mia specializzazione consiste nel fornire risposte e soluzioni alle problematiche fiscali e tributarie delle piccole imprese e dei liberi professionisti.