Rottamazione cartelle, entro il 31 luglio la prima o unica rata

Rottamazione Equitalia

tutti alla cassa

© RomainQuèrè / Fotolia

La rottamazione delle cartelle esattoriali giunge alla prima scadenza di pagamento del 31 luglio, data entro cui occorrerà versare la prima rata per chi ha chiesto il pagamento rateale oppure l’intero importo per tutti gli altri.

La richiesta di rottamazione delle cartelle di pagamento doveva essere presentata entro lo scorso mese di Marzo, seguendo la procedura indicata nella nostra breve “guida alla rottamazione” .

Equitalia ha inviato ai richiedenti il calcolo delle somme dovute, con una comunicazione apposita.

Come si paga

Come detto sopra il primo o unico pagamento va effettuato entro lunedì 31 luglio.

Per fare il pagamento  è possibile utilizzare diverse modalità: dall’internet banking, alla domiciliazione bancaria, dagli uffici bancari o postali agli sportelli di Equitalia, oppure anche presso le tabaccherie convenzionate.

E se non pago?

Coloro che, pur avendo presentato la domanda di rottamazione delle cartelle, non sono in grado di pagare quanto dovuto, possono chiedere a Equitalia il riconteggio per pagare solo alcune e non tutte le proprie cartelle.

Se invece non riescono a pagare nulla, Equitalia potrà riprendere la propria attività di recupero delle somme dovute ricorrendo anche, ove previsto dalla legge, ad azioni esecutive.

Se l’articolo ti è stato utile o ha riscosso il tuo interesse, condividilo con altri.

Se hai dei dubbi o necessiti di approfondimenti, scrivi nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Svolgo dal 1984 la professione di Ragioniere Tributarista con studio in Torino. La mia specializzazione consiste nel fornire risposte e soluzioni alle problematiche fiscali e tributarie delle piccole imprese e dei liberi professionisti.