Il Fisco avvisa con un sms

Caro contribuente,

ti scrivo

Il Fisco avvisa con un sms
© #123302223 / Fotolia

Il Fisco ha deciso di utilizzare gli SMS per informare i cittadini in merito a richieste di pagamento, rimborsi e scadenze.

Lo ha annunciato l’Agenzia delle Entrate lo scorso venerdì con il Comunicato Stampa 28 ottobre 2016.

L’Agenzia delle Entrate spiega nel documento che lo scopo dell’iniziativa è quello di “evitare che, per una semplice distrazione o dimenticanza, i contribuenti possano trovarsi in futuro con un conto più oneroso e una cartella di pagamento da saldare”.

Per usufruire del servizio di avviso a mezzo SMS, è necessario registrare il proprio numero telefonico nell’area riservata di Fisconline.

Pertanto, come indicato dall’Agenzia delle Entrate, sarà possibile ricevere avvisi via SMS relativi:

  • ad avvisi di pagamento per i quali non è stato possibile effettuare il recapito con raccomandata;
  • all’effettuazione dei rimborsi di imposte, con accredito sul conto corrente del contribuente;
  • a promemoria per ricordare le scadenze di versamento delle rate trimestrali dovute a seguito di comunicazioni di irregolarità.

Se l’articolo ti è stato utile o ha riscosso il tuo interesse, condividilo con altri.

Se hai dei dubbi o necessiti di approfondimenti, scrivi nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Svolgo dal 1984 la professione di Ragioniere Tributarista con studio in Torino. La mia specializzazione consiste nel fornire risposte e soluzioni alle problematiche fiscali e tributarie delle piccole imprese e dei liberi professionisti.