Interessi legali allo 0,3% dal 1° gennaio 2018

Nuovo tasso interesse

aumenta dal 2018


Interessi legali allo 0,3%
© Andrey Popov / Fotolia

Dal 1° gennaio 2018 il tasso di interesse legale, che per un anno è rimasto fermo allo 0,1%, aumenta allo 0,3%.

La variazione del tasso legale ha risvolti anche in ambito fiscale.

Interesse e ravvedimento operoso

In caso di ravvedimento operoso il tasso legale da applicare è quello in vigore nei singoli periodi interessati, secondo un criterio di pro rata temporis; sarà quindi pari allo 0,1% fino al 31 dicembre 2017 e allo 0,3% dal 1° gennaio 2018 e fino al giorno del ravvedimento.

Interesse e rateazioni

In caso di rateazioni delle somme dovute per effetto di istituti deflattivi del contenzioso (quali adesioni agli inviti al contraddittorio o a processi verbali di constatazione, accertamenti con adesione, acquiescenza all’accertamento, conciliazione giudiziale) la misura del tasso legale deve essere determinata con riferimento all’anno in cui viene perfezionato l’atto di adesione, rimanendo costante anche se il versamento delle rate si protrae negli anni successivi.

Se l’articolo ti è stato utile o ha riscosso il tuo interesse, condividilo con altri.

Se hai dei dubbi o necessiti di approfondimenti, scrivi nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Svolgo dal 1984 la professione di Ragioniere Tributarista con studio in Torino. La mia specializzazione consiste nel fornire risposte e soluzioni alle problematiche fiscali e tributarie delle piccole imprese e dei liberi professionisti.